Chiusura negativa per le borse Usa

Inviato da Luca Fiore il Mer, 15/02/2012 - 22:52
Chiusura ai minimi per i listini a Wall Street. L'intonazione delle piazze finanziarie nell'ultima parte di seduta è peggiorata in scia delle indicazioni arrivate dai verbali dell'ultima riunione della Banca centrale statunitense. A fronte di una crescita economica che nei prossimi trimestri sarà "modesta" solo pochi membri del Fomc, il braccio operativo della Federal Reserve, si sono espressi a favore di un nuovo round di allentamento quantitativo. In agenda macro il dato relativo la produzione industriale, che, attesa in rialzo a gennaio dello 0,7%, non ha fatto registrare variazioni rispetto al mese precedente. Meglio del consenso invece l'indice che tasta il polso al manifatturiero dell'area di New York (19,5) e quello che misura l'andamento dell'edilizia abitativa (29 punti).

Tra le società che hanno presentato i numeri del trimestre deciso segno più per Dr Pepper (+2,02%) e Comcast (+4,66%) e rally per Dean Foods (+10,3%) e per Abercrombie & Fitch (+8,32%). Segno meno invece per Bank of America (-2,51%) e per Dell (-0,28%). Sulla prima è arrivata la bocciatura di Bernstein Research a "market perform" mentre il giudizio sul titolo del produttore di pc è stato tagliato ad "underperform" da parte degli analisti di Sterne Agee. Tra le altre notizie del giorno +5,11% per Kellogg che ha acquisito Pringles da Procter & Gamble (+0,11%) e -1,59% per Yahoo! che secondo l'agenzia Bloomberg starebbe incontrando forti difficoltà nelle trattative per la cessione di una quota in Alibaba Group e degli asset giapponesi.
COMMENTA LA NOTIZIA