Chiusura negativa per gli indici di Wall Street

Inviato da Marco Berton il Ven, 29/01/2010 - 07:37
Wall Street ha terminato ieri sera in rosso una seduta zavorrata sin dalle prime battute dai dati macroeconomici che hanno vanificato l'effetto positivo che aveva accompagnato le parole di Obama e Bernanke. Il Dow Jones ha così chiuso in calo dell'1,13% a 10.120,46 punti, -1,18% per lo S&P's a 1.084,53 e -1,91% del Nasdaq a 2.179. Deludenti come detto gli aggiornamenti macroeconomici, con gli ordini di beni durevoli che con un +0,3% hanno decisamente fatto peggio delle attese (+2%), le nuove richieste di sussidio scese meno del previsto (452 mila) a 470 mila e da ultimo il Cfnai, a dicembre a -0,61 punti. Ricca di numeri l'agenda delle trimestrali. Particolarmente positivo il ritorno all'utile (che mancava dal 2005) di Ford (-1,21%). Il colosso statunitense ha inoltre preannunciato il segno più anche nel 2010. I conti di Kodak (+24,63%), P&G (+1,43%), Colgate-Palmolive (-0,58%) e 3M (-1,88%) hanno stupito in positivo; deludenti gli outlook di Motorola (-12,43%) e Qualcomm (-14,24%) ed in linea con le stime l'eps pro-forma di AT&T (-0,31%). In attesa dei conti, +2,38% per Amazon.com e -1,72% di Microsoft, con l'utile per azione atteso rispettivamente a 0,72 e di 0,59 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA