1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Valute e materie prime ›› 

Chiusura negativa per gli indici di Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street ha terminato ieri sera in rosso una seduta zavorrata sin dalle prime battute dai dati macroeconomici che hanno vanificato l’effetto positivo che aveva accompagnato le parole di Obama e Bernanke. Il Dow Jones ha così chiuso in calo dell’1,13% a 10.120,46 punti, -1,18% per lo S&P’s a 1.084,53 e -1,91% del Nasdaq a 2.179. Deludenti come detto gli aggiornamenti macroeconomici, con gli ordini di beni durevoli che con un +0,3% hanno decisamente fatto peggio delle attese (+2%), le nuove richieste di sussidio scese meno del previsto (452 mila) a 470 mila e da ultimo il Cfnai, a dicembre a -0,61 punti. Ricca di numeri l’agenda delle trimestrali. Particolarmente positivo il ritorno all’utile (che mancava dal 2005) di Ford (-1,21%). Il colosso statunitense ha inoltre preannunciato il segno più anche nel 2010. I conti di Kodak (+24,63%), P&G (+1,43%), Colgate-Palmolive (-0,58%) e 3M (-1,88%) hanno stupito in positivo; deludenti gli outlook di Motorola (-12,43%) e Qualcomm (-14,24%) ed in linea con le stime l’eps pro-forma di AT&T (-0,31%). In attesa dei conti, +2,38% per Amazon.com e -1,72% di Microsoft, con l’utile per azione atteso rispettivamente a 0,72 e di 0,59 dollari.