Chiusura negativa per gli indici del Vecchio continente

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Giornata negativa per il mercato europeo, afflitto dalla nuova crescita del prezzo del petrolio tornato a scambiare sopra i 50 dollari al barile. Nel corso della giornata Nokia ha presentato dei dati che hanno mostrato una certa debolezza, ma superiori alle attese del mercato stesso. In recupero l’euro che sul mercato dei cambi si è spinto fino alla soglia di 1,24 dollari. I titoli peggiori sul DJ Eurostoxx50 sono stati quelli di Aegon, Philips, DaimlerChrysler, Sanofi, Ing e Lvmh. A fina giornata il Cac40 di Parigi ha perso lo 0,80%, Francoforte ha ceduto lo 0,89% mentre Amsterdam ha chiuso a -0,84%.