1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura negativa per gli indici americani

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude l’ottava con il segno meno, appesantita dalle notizie in arrivo dall’Egitto e dalle indicazioni sotto le stime relative la crescita economica nel 4° trimestre (+3,2%). Il Dow ha terminato in calo dell’1,39% a 11.823,7 punti, -1,79% per lo S&P a 1.276,34 e -2,48% per il Nasdaq a 2.686,89. Su base settimanale gli indici mettono a segno un -0,41%, un -0,55% ed un -0,1%. Balzo del Vix, che con un +24% si porta in quota 20 punti. Sempre per quanto riguarda i dati macro, sale la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan, che a gennaio si porta a 74,2 punti.

Trimestrali in primo piano. Nonostante i conti sopra le attese -1,07% per Honeywell; indicazioni contrastanti invece dai numeri di Chevron (-1,46%, eps meglio delle attese, deludono i ricavi) e Ford Motor Company (-13,41%, utile 2010 a 6,6 mld di dollari, ma il dato relativo il 4° trim. ha deluso). Tra le altre notizie del giorno Sara Lee (-2,66%) ha deciso di dividersi in due compagnie e Verizon (-2,36%) si è accaparrata Terremark Worldwide per 1,4 miliardi di dollari. -0,51% infine per Bank of America. Il Ceo Brian Moynihan nel corso di un’intervista ha dichiarato che il colosso con sede a Charlotte, North Carolina, non necessita di un rafforzamento patrimoniale.