1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura mista per le Borse europee

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le Borse europee hanno chiuso gli scambi miste, arretrando dopo l’avvio negativo di Wall Street per poi riprendersi in parte nel finale. A Londra l’indice Ftse ha terminato intorno alla parità (+0,04%) insieme al Cac40 di Parigi (-0,04%), mentre il Dax di Francoforte è riuscito a mettere a segno un rialzo dello 0,24%, in compagnia dell’indice svizzero Smi (+0,26%).
Tra i titoli, le vendite si sono concentrate sul settore bancario, dopo i forti guadagni della vigilia, e sul settore minerario. Qui è riuscito a limitare i danni Xstrata (-0,5%) grazie alla semestrale migliore delle attese. Il gruppo minerario anglo-elvetico ha archiviato i primi sei mesi del 2010 con un utile netto di 2,29 miliardi di dollari, +232% rispetto all’analogo semestre 2009. L’utile netto adjusted risulta in crescita del 153% a 2,3 miliardi, contro le attese del mercato ferme a 2,1 miliardi.
In controtendenza, il settore delle quattro ruote, il cui rialzo è stato guidato da Bmw (+3,5%) in scia ai solidi conti. Il secondo trimestre si è chiuso per la casa automobilistica tedesca con un utile netto di 834 milioni di euro dai 121 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. In salita anche l’utile pre tasse, a 1,29 miliardi da 151 milioni di un anno fa, e i ricavi, +18% a 15,35 miliardi. Battute le attese degli analisti che indicavano profitti a 614 milioni su ricavi per 14,9 miliardi di euro.
Sempre sulla piazza azionaria di Francoforte da segnalare il tonfo di Sky Deutschland. Il titolo è precipitato di oltre 25 punti percentuali dopo aver annunciato un aumento di capitale di circa 340 milioni di euro. Un’operazione che verrà appoggiata dal suo maggior azionista News Corp che ha accettato di sostenere le misure di finanziamento.