Chiusura mista per gli indici europei

Inviato da Redazione il Ven, 25/06/2004 - 17:45
L'ultima seduta dell'ottava si è conclusa nella debolezza per le borse europee, che hanno ricalcato fedelmente la giornata della vigilia di Wall Street. Il prezzo del petrolio è tornato a scendere, soprattutto sulla piazza londinese, dopo che il governo norvegese ha risolto i contrasti sindacali con i lavoratori del settore petrolifero. L'euro è apparso invece stabile, ma sempre debole nei confronti della valuta a stelle e strisce attestandosi a livello di 1,21 dollari. Sull'indice guida europeo DJ Eurostoxx50 i titoli peggiori sono stati quelli del Santander, seguiti da: Ahold, Lafarge, Air Liquide, Lvmh, Saint Gobain ed Endesa. Sul fronte opposto, quello dei segni più, invece spiccano: Vivendi Universal, Deutsche Telekom, Aegon, Aventis, Rwe, Enel, Allianz e Carrefour. Al termine della seduta la borsa di Francoforte ha chiuso in rialzo dello 0,16% a 4013 punti, Parigi ha perso lo 0,36% a 3742 punti mentre la piazza londinese ha ceduto lo 0,18% a 4495 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA