1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura in rosso per i listini Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Le borse statunitensi chiudono l’ultima seduta dell’ottava con il segno meno mettendo a segno il trimestre peggiore da almeno tre anni. Il Dow ha terminato in calo del 2,16% portandosi a 10.913,38 punti, -2,5% per lo S&P che scende a 1.131,42 e rosso del 2,63% del Nasdaq a 2.415,4. Su base settimanale i tre indici hanno rispettivamente messo a segno un calo dell’1,32, dello 0,44 e del 2,73 per cento. Nel trimestre il Dow e lo S&P hanno perso il 12% mentre il Nasdaq è arretrato del 14%. I dati macro del giorno hanno evidenziato un -0,1% ed un +0,2% m/m di redditi e spese ad agosto mentre il Pce core, l’indice dei prezzi calcolato al netto delle variazioni registrate dai prodotti alimentari e da quelli energetici, è salito dello 0,1% (consenso +0,2%). Meglio delle attese i dati arrivati dopo l’apertura dei mercati, con il Pmi salito a settembre a 60,4 punti e la fiducia dei consumatori misurata dall’Università del Michigan a 59,4 punti.

Tra le storie del giorno, vendite sul comparto finanziario (-2,86%) all’interno del quale spicca il -10,47% di Morgan Stanley, il -4,78% di Citigroup ed il -5,33% di Goldman Sachs. -2,2% per la Berkshire Hathaway nel giorno in cui Warren Buffett ha annunciato che l’inizio del piano di buy-back non fermerà il processo di acquisizioni della società. Crollo invece per Kodak (-53,84%), che ha assunto avvocati specializzati in ristrutturazioni, e -14,14% per Micron Technology, in rosso nel quarto trimestre per 135 milioni di dollari.

Commenti dei Lettori
News Correlate
MERCATI

Borse europee chiudono piatte

Dopo una prima parte incerta, chiusura di ottava intorno alla parità per le borse europee. Tra le cause della risalita troviamo le indicazioni migliori delle stime arrivate dai dati macro: …

USA

Wall Street apre sotto la parità

Apertura in flessione per Wall Street in scia alle nuove minacce della Corea del Nord di un possibile lancio missilistico. Col riemergere delle tensioni geopolitiche torna la cautela sui listini …