Chiusura in rosso per i listini europei

Inviato da Valeria Panigada il Ven, 12/04/2013 - 17:41
L'ultima seduta della settimana si è chiusa in territorio negativo per le Borse europee, dopo i recenti guadagni. L'attenzione degli investitori si è rivolta a Cipro e allo sblocco degli aiuti da parte dell'Eurogruppo. I ministri delle Finanze dei Paesi della zona euro riuniti a Dublino hanno dato il via libera agli aiuti da 10 miliardi di euro, così come concordato a marzo. Il Consiglio dell'Esm sarà in grado di approvare formalmente la proposta di assistenza finanziaria entro il 24 aprile. I primi aiuti dovrebbero così aver luogo entro la metà di maggio. Intanto la troika (Bce/Ue/Fmi) ha proposto di allungare di sette anni i prestiti concessi a Irlanda e Portogallo, così come da attese. Nel pomeriggio le perdite sui listini europei si sono ampliate in scia a Wall Street e ai deboli dati macro arrivati da Oltreoceano. Le vendite al dettaglio a marzo hanno riportato il maggior calo degli ultimi nove mesi, mentre la fiducia dei consumatori elaborata dall'Università del Michigan è scesa sui minimi da nove mesi. In questo scenario, a Londra il Ftse 100 ha chiuso con un calo dello 0,49% a 6384,39 punti, mentre il Dax di Francoforte ha ceduto l'1,61% a 7744,77 punti e il Cac40 di Parigi è sceso dell'1,23% a 3729,30 punti.
COMMENTA LA NOTIZIA