Chiusura in rosso per le Borse europee, si salva Londra

Inviato da Redazione il Gio, 21/08/2008 - 17:48
Seduta di ribasso per le principali Borse del Vecchio continente, dove le migliori performance sono venute ancora una volta da energetici, con il petrolio che nella seduta ha guadagnato circa 5 dollari per barili, e titoli delle materie di base. Non è un caso che la Borsa di Londra, dove è più forte il peso di tali comparti, sia stata l'unica ad arginare sensibilmente le perdite, con un -0,03% a 5370 punti. Il Dax ha invece chiuso in calo dell'1,27% a 6237 punti e il Cac40 dell'1,40% a 4304 punti. Allo stesso modo non sorprende che all'interno del Ftse Euro Top 100 le uniche performance positive siano venute da Repsol, Eni e Total, oltre che dalla italo-francese StMicroelectronics, che ha continuato a beneficiare della notizia dell'accordo per una joint venture con Ericsson. Per la seconda seduta consecutiva le variazioni negative più marcate sono venute da titoli delle costruzioni e bancari. Ha fatto eccezione il titolo della banca tedesca Ikb (+8,2% a 2,90 euro), una delle prime vittime della crisi dei subprime, dopo che il governo tedesco ha accolto l'offerta della texana Lone Star per acquistare il 90,8% del capitale.
COMMENTA LA NOTIZIA