Chiusura in recupero per gli indici di Wall Street

Inviato da Marco Berton il Mar, 20/07/2010 - 07:32
Dopo una seduta decisamente altalenante Wall Street riesce a chiudere in territorio positivo, nonostante la caduta dell'indice redatto dalla National Home Builders (Nahb, relativo lo stato di salute del mercato immobiliare) a 14 punti a luglio. Gli operatori nel corso della seduta hanno voluto scommettere sul buon esito delle trimestrali di Ibm e Texas Instruments, con la prima in rialzo dell'1,37 e la seconda che si è portata a casa il 3,15%. Restando in tema di trimestrali, Hasbro (-0,38%) con un eps di 29c ha battuto le attese di 4c, mentre i profitti di Halliburton (+6,03%) sono balzati da 23 a 53 centesimi (consenso 37c). Il Dow ha chiuso a 10.154,43 punti (+0,56%), lo S&P a 1.071,25 (+0,6%) ed il Nasdaq a 2.198,23 (+0,88%). +5,6% per Motorola, che ha raggiunto un accordo con Nokia Siemens Networks per la vendita degli asset relativi le reti wireless per 1,2 miliardi. Per quanto riguarda i giudizi, prezzo obiettivo in calo per Bank of America (-2,65%), con Baird che scende a 20 da 22 dollari e Fbr che valuta il titolo 18 dai precedenti 22 dollari. Sempre tra i finanziari, Keefe, Bruyette & Woods ha alzato l'outlook sull'utile per azione di Citigroup (+2,05%) per l'intero esercizio 2010 a 27 centesimi, dai 7 precedenti. KBW ha comunque evidenziato che per qualità degli asset preferisce la rivale Jp Morgan (+0,1%).
COMMENTA LA NOTIZIA