1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura in parità per gli indici europei, Actelion vola dopo l’accordo con J&J

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una prima parte positiva, in cui l’indice Stoxx 600 si è spinto a 368 punti per la prima volta dal dicembre 2015, i listini europei azzerano i guadagni e chiudono la seduta in sostanziale parità.

A Londra il Ftse100 si è fermato a 7.161,49 punti (-0,04%), il Dax ha terminato a 11.848,63 (+0,36%), il Cac40 a 4.867,24 (-0,21%) e l’Ibex a 9.512,80 (-0,38%).

In particolare evidenza il +19,44% di Actelion dopo la notizia dell’accordo da 30 miliardi di dollari con Johnson & Johnson. Tra le società che hanno presentato i conti, +3,65% di Diageo e +1,42% di Nordea Bank in scia di risultati maggiori delle stime mentre Unilever ha perso il 4,23% a causa di un outlook valutato troppo timido.

Dopo le indicazioni migliori del previsto arrivate dalla crescita economica britannica, salita dello 0,6% trimestrale nel quarto trimestre, nella seconda parte sono arrivati i dati statunitensi su nuove richieste di sussidio (259 mila), bilancia commerciale beni (-65 miliardi), PMI servizi (55,1 punti), vendite di case nuove (536 mila) e superindice (+0,5%).