1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura in netto progresso per gli indici di Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La seduta sui listini statunitensi chiude in sostanziale territorio positivo, con gli indici che sono riusciti solo parzialmente a festeggiare le rassicurazioni sullo stato dell’economia arrivate dal chairman della Fed. Secondo Bernanke la ripresa globale non farà registrare una ricaduta, confermando anche nei prossimi mesi i miglioramenti che hanno finora caratterizzato il 2010. Il governatore ha però avvertito che anche gli Stati Uniti “dovranno mettere in ordine i propri conti pubblici. Il deficit va riportato entro limiti sostenibili e il debito deve essere tenuto sotto controllo”. Per quanto riguarda i dati macro, le vendite nelle grandi catene retail nella prima settimana di giugno hanno fatto registrare un +3,6% annuo ed un +0,1% nel confronto mensile. Il Dow Jones ha chiuso in rialzo dell’1,26% a 9.939,98 punti, +1,1% dello S&P a 1.062 e -0,15% del Nasdaq a 2.170,57. Nel comparto societario segno più per McDonald’s (+2,43%) e FedEx (+2,82%), con la prima che ha annunciato che le vendite “same-store”, nei negozi cioè aperti da almeno un anno, a maggio hanno registrato un incremento del 4,8%, e la seconda che si è mossa in scia della decisione del board di alzare il dividendo trimestrale, portandolo da 11 a 12 euro. +4,11% per DuPont, dopo che il Dipartimento dell’Agricoltura statunitense (United States Department of Agriculture, USDA) ha approvato l’utilizzo del suo olio di soia Plenish in agricoltura. Per quanto riguarda i giudizi, Wells Fargo ha riavviato la copertura su Humana (+0,09%) e United Health Group (+1,41%) con rating outperform e Susquehanna ha ridotto a neutral la valutazione su Intel (-0,63%).