Chiusura in forte ribasso per gli indici di Wall Street

Inviato da Marco Berton il Ven, 07/05/2010 - 08:03
Il panico a Wall Street si è scatenato tra le 20.40 e le 21 ore italiane. Un operatore (secondo alcuni di Citigroup) avrebbe commesso un errore nell'immettere un ordine (secondo la la Cnbc avrebbe digitato la b di billion anziché la m di million), scatenando il panico tra gli operatori, resi ipersensibili dalle notizie in arrivo dall'Europa. Nello specifico l'ordine errato avrebbe riguardato Procter & Gamble (-2,27%), crollato in pochi secondi ad un incredibile 37%. Gli indici sono così crollati fino al 9,2%, facendo scattare il panico in tutti i listini; i software da high frequency trading, che scattano in automatico superate certe soglie, hanno poi fatto il resto.
COMMENTA LA NOTIZIA