1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura in calo per la Borsa di New York

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude l’ottava con il segno meno lontana però dai minimi di seduta. Il progresso messo a segno dal mercato del lavoro a febbraio, con il tasso di disoccupazione in calo all’8,9% e le buste paga in crescita di 192 mila unità, ha finito per penalizzare gli indici. Gli operatori temono che un miglioramento del mercato del lavoro possa indurre la Fed ad incrementare il costo del denaro prima del previsto. Il Dow ha così chiuso in calo dello 0,72% a 12.169,88 punti, -0,74% dello S&P a 1.321,15 e rosso di mezzo punto percentuale per il Nasdaq a 2.784,67 punti. Su base settimanale i tre indici mettono a segno rispettivamente un +0,33%, un +0,1 ed un +0,13%. A livello societario focus sui finanziari (-0,87%). La notizia del giorno è rappresentata dalla bocciatura da parte di Bank of America Merrill Lynch (-1,05%) su Citigroup (-2,99%) e Goldman Sachs (-2,12%) a “neutral” dal precedente “buy”. Tra i semiconduttori tonfo di Marvell Technology (-11,47%) dopo avere riportato una trimestrale inferiore alle attese. Parità invece per Wal-Mart Stores (+0,12%) che ha rivisto al rialzo del dividendo annuo a 1,46 dollari dai precedenti 1,21 dollari.