Chiusura di seduta negativa per le borse europee

Inviato da Luca Fiore il Gio, 09/01/2014 - 18:00
Seconda parte con il segno meno per i listini del vecchio continente, penalizzati dal realismo del n.1 della Bce Mario Draghi, che nel corso della conferenza stampa a margine della riunione del board ha rimarcato le difficoltà dell'economia europea, e dall'attesa in vista dei dati relativi il mercato del lavoro statunitense che saranno pubblicati domani.

A Parigi il Cac40 ha lasciato sul parterre lo 0,84% fermandosi a 4.225,14 punti, -0,8% per il Dax a 9.421,61 mentre il Ftse100 ha terminato la seduta a 6.691,34 punti, lo 0,45% in meno rispetto al dato precedente. Limita le perdite l'Ibex (-0,19% a 10.234,2), sorretto per lunga parte della seduta dai risultati positivi della prima asta di titoli pubblici del 2014.
COMMENTA LA NOTIZIA