1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura di ottava in sostanziale parità per gli indici a Wall Street

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude cauta alla vigilia del weekend lungo del Presidents’ Day. Nel corso della seduta indicazioni rialziste sono arrivate dall’estensione, fino a fine anno, delle agevolazioni fiscali legate alla c.d. “payroll tax” e dalla crescita del superindice di gennaio ai massimi da 3 anni e mezzo. Il Dow Jones ha chiuso l’ultima seduta dell’ottava in rialzo dello 0,35% a 12.949,87 punti, +0,23% per lo S&P a 1.361,23 e segno meno del Nasdaq che ha terminato in calo dello 0,27% a 2.951,78. Segno più per il saldo settimanale con i tre indici che hanno rispettivamente messo a segno un +1,16, un +1,38 ed un +1,65 per cento. Per quanto riguarda gli altri dati macro della giornata, l’inflazione a gennaio, sia in versione completa sia in versione “core” (quella calcolata al netto delle componenti maggiormente volatili) ha messo a segno un incremento congiunturale dello 0,2% (consenso +0,3% e +0,2% m/m).

A livello di singoli titoli, seduta a due velocità per Applied Materials, che dopo un balzo nei primi scambi ha chiuso in rosso dell’1,67%. Nonostante un calo degli utili del 77% annuo, l’utile per azione in versione adjusted della società californiana si è attestato a 18 centesimi di dollaro, al di sopra dei 12c pronosticati alla vigilia dagli analisti. Denaro invece su Heinz (+4,55%) e Campbell Soup (+2,62%). Il colosso delle salse ha chiuso il terzo trimestre fiscale con un utile di 284,7 milioni di dollari, dai 273,8 milioni del corrispondente periodo del precedente esercizio, mentre Campbell’s nel secondo trimestre ha evidenziato profitti in lieve calo a 205 milioni. Sempre per quanto riguarda il comparto alimentare, vendite su General Mills (-3,62%) in scia del warning sui conti 2012.