1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura di ottava con il segno meno per le Borse statunitensi

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Wall Street chiude l’ottava con il segno meno penalizzata dalle indicazioni negative arrivate dal mercato del lavoro. A maggio la prima economia del pianeta ha creato solo 54 mila posti di lavoro contro le 165 mila unità del consenso mentre il tasso di disoccupazione dal 9% è salito al 9,1%. Non è riuscito a migliorare la situazione l’Ism servizi, salito da 52,8 a 54,6 punti. Il Dow ha così chiuso in calo dello 0,79% a 12.151,26 punti, -0,97% dello S&P a 1.300,16 e -1,46% del Nasdaq che si porta a 2.732,78. Su base settimanale i tre indici hanno rispettivamente messo a segno un calo del 2,33%, del 2,32% e del 2,29%. Decisa crescita anche per il Vix, l’indice della paura, che nell’ottava ha messo a segno un rialzo del 12,6%.

Dal fronte societario, rally di Quiksilver (+15,07%) spinta al rialzo dai conti trimestrali e dalla successiva promozione di Piper Jaffray a “overweight”. Sempre per quanto riguarda i giudizi, -1,26% per Family Dollar, su cui il Credit Suisse ha ridotto la valutazione a neutral e +0,26% a 50,28$ di Halliburton, su cui RBC ha alzato il prezzo obiettivo da 60 a 65 dollari. -3,59% per Research In Motion, penalizzata dai giudizi degli analisti, che ritengono che il produttore del BlackBerry non riuscirà a competere con rivali del calibro di Apple (-0,77%) e Google (-0,94%).