Chiusura debole per Wall Street

Inviato da Titta Ferraro il Mar, 28/09/2010 - 07:40
Nonostante le indicazioni confortanti arrivati dall'M&A, Wall Street chiude ai minimi di seduta. Per quanto riguarda gli aggiornamenti macro, l'indice dell'attività manifatturiera di Dallas ha mostrato a settembre una caduta a -17,7 punti dai precedenti -13,5 punti, ed il Chicago Fed Nat Activity Index, l'indice che misura l'attività manifatturiera di Chicago, ad agosto si è attestato a -0,53 punti contro attese di 0,50 punti. Il Dow ha così chiuso in calo dello 0,44% scendendo a 10.812,04 punti, -0,57% per lo S&P a 1.142,16 e rosso dello 0,48% del Nasdaq a 2.369,77 punti.

Nel comparto societario il protagonista è sempre l'M&A. Wal-Mart (-1,11%) ha annunciato di aver lanciato un'offerta preliminare per rilevare Massmart per 4,26 miliardi di dollari. La società sudafricana vanta 290 store in 13 Paesi africani. Unilever invece ha raggiunto un accordo per acquisire l'americana Alberto Culver (+19,57%) per 37,50 dollari per azione, valutando la compagnia, specializzata in prodotti per capelli, circa 3,7 miliardi di dollari. Southwest Airlines (+8,71%) si è regalata AirTran Airways (+61,32%) per un controvalore di 7,69 dollari per azione (1,4 miliardi la cifra complessiva), +69% rispetto alla chiusura di AirTran di venerdì. Sempre tra i titoli legati al trasporto aereo, +7,11% per JetBlue, che ha approfittato del giudizio positivo di Barron's, secondo il quale il carrier potrebbe beneficiare del focus della società sulla clientela business. In controtendenza rispetto al comparto di riferimento (-0,83%) il titolo AIG (+1,81%). Nel corso della settimana il Dipartimento del Tesoro dovrebbe alzare il velo sul piano di dismissione della quota detenuta nella società. Secondo indiscrezioni, il Tesoro potrebbe convertire in azioni ordinarie i 49 miliardi di azioni privilegiate in suo possesso e mettere la quota sul mercato nel primo semestre del 2011.
COMMENTA LA NOTIZIA