Chiusura contrastata per Wall Street

Inviato da Valeria Panigada il Mer, 15/09/2010 - 07:33
Wall Street ha chiuso contrastata dopo aver passato gran parte della seduta in territorio positivo. A pesare sui listini le inevitabili prese di profitto e le voci di un prossimo intervento della Fed a sostegno dell'economia. Secondo un report di Goldman Sachs (-1,19%) la Banca Centrale potrebbe decidere di acquistare 1.000 mld di dollari in Treasury, una mossa che si stima incrementerebbe il Pil dello 0,4%. Migliori del previsto i dati macro, con le vendite al dettaglio di agosto salite dello +0,4% e le scorte delle imprese che hanno messo a segno un +1% a luglio. Il Dow ha chiuso in calo dello 0,17% portandosi a 10.526,49 punti, -0,07% dello S&P a 1.121,1 mentre il Nasdaq riesce a conservare il segno più (+0,18%) salendo a 2.289,77. A livello societario, peggio del comparto di riferimento (-0,19%) il titolo Aig (-2,14%). Secondo indiscrezioni la società sarebbe in trattative con il Tesoro Usa per valutare un piano che gli permetta di riottenere la propria indipendenza. Il progetto si articolerebbe in due tappe e vedrebbe la luce nella prima metà del 2011. Secondo il Wall Street Journal Green Mountain Coffee (-1,84%) starebbe per acquisire per 1 mld la canadese Van Houtte, anch'essa attiva nella produzione di caffè. Restando in ambito M&A, MedAssets (-7,74%), società che si occupa di forniture per le strutture sanitarie, ha annunciato l'acquisto del gruppo The Broadlane per circa 850 milioni di dollari in contanti. Tempo di conti nel comparto retail. Nel secondo trimestre Best Buy (+6%) e Kroger (+1,05%) hanno fatto meglio delle attese. La prima ha anche rivisto al rialzo le stime sugli utili 2011. +7,43% per J.C. Penney, in scia delle dichiarazioni dell'Amministratore delegato Mike Ullman, che ha annunciato che le vendite nel periodo precedente la riapertura delle scuole hanno superato le attese della società. +0,94% per Cisco. John Chambers, il Systems Chief Executive del leader della comunicazione su IP, ha annunciato che la società nel 2011 inizierà a distribuire il dividendo. Il rendimento dovrebbe essere compreso tra l'1 ed il 2%.
COMMENTA LA NOTIZIA