Chiusura contrastata per Wall Street

Inviato da Redazione il Mar, 10/04/2007 - 08:57
Dopo il ponte di Pasqua la Borsa americana è rimasta appesantita e non è riuscita a portare tutti gli indici in territorio positivo. Il Dow Jones ha guadagnato lo 0,07% a 12569,14 punti, l'S&P500 è avanzato dello 0,06% attestandosi a quota 1444,61, mentre il Nasdaq è retrocesso dello 0,09% a 2469,18 punti. Sul fronte macro, il tasso di disoccupazione americano scende a marzo al 4,4%, contro le attese di un aumento, mentre i nuovi posti di lavoro sono stati 180.000, sopra le previsioni fissate a quota 130 mila. Anche il petrolio dà un segnale positivo, evidenziando un lieve calo nel prezzo. Fra i titoli, si è fatto notare Burlington Northern, salio del 6,48%, dopo l'annuncio della Berkshire Hathaway di voler acquistare per oltre 3 miliardi di dollari una quota della compagnia di rete ferroviaria. Ha seguito la scia Mirant, che è avanzato dell'8,46%, in quanto ha deciso di mettersi in vendita. Maglia nera invece per Vonage, l'operatore di telefonia via Internet, che è crollato del 10,09%, dopo che un giudice federale ha disposto il blocco degli abbonamenti salvo che la compagnia non rinunci all'utilizzo dei brevetti tecnologici nel portafoglio di Verizon Communication.
COMMENTA LA NOTIZIA