1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura contrastata sul filo di parità per Piazza Affari

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Decisa accelerazione rialzista finale per i listini azionari internazionali, Piazza Affari compresa, sulle voci che il piano targato Obama potrebbe essere approvato già lunedì. In Italia, dopo una sessione condotta praticamente sempre con segno meno, gli indici hanno concluso la giornata di giovedì contrastati ma vicinissimi alla linea di parità: il Mibtel ha preso un timido 0,15% a 14.370 punti e l’S&P/Mib40 è sceso di un leggerissimo 0,01% a 18.013 punti, resistendo sopra la soglia dei 18 mila riconquistata il giorno prima. Intanto, in Eurolandia, la Banca centrale europea (Bce), nella riunione odierna, ha optato per un nulla di fatto sul fronte dei tassi di interesse, lasciandoli invariati al livello del 2 per cento. Tuttavia, dalla conferenza stampa che il numero uno dell’Eurotower, Jean-Claude Trichet, ha tenuto nel pomeriggio è emerso che già dalla prossima riunione monetaria il costo del denaro di Eurolandia dovrebbe riprendere a scendere, probabilmente di 25 punti base e dunque all’1,75 per cento.