Chiusura contrastata in Europa. Semaforo rosso per Credit Agricole

Inviato da Manuela Marino il Mer, 22/11/2006 - 18:06
Giornata nervosa per i principali Borse europee, che hanno terminato in territorio misto risentendo della diffusione dei dati sulle scorte di petrolio settimanali. Male Londra -0,69%, Parigi -0,13% e Amsterdam -0,29%. Positiva, ma non particolarmente brillante Zurigo +0,05%, bene Francoforte in rialzo dello 0,24% e Madrid +0,47%. La notizia di un incremento degli stock di greggio pari a 5,1 milioni di barili, ha penalizzato tutto il comparto petrolifero, che ha registrato una perdita dello 0,83%. Semaforo rosso anche per telecomunicazioni -0,88% ed utilities -0,63%. Chiudono in progresso i settori tecnologici(0,68%) e automobilistici(0,8%). Ottimi scambi anche per il settore europeo delle compagnie aeree, sulla scia dell'annuncio di Qantas di un'offerta di acquisizione da parte di alcuni gruppi di private equity. In progresso Lufthansa(+2,38%), British Airways(+1,72%), Air France-Klm (+3,2%), Alitalia (+5,16%). Tra i singoli titoli, da segnalare la giornata nera di Credit Agricole, che dopo la presentazione di una relazione trimestrale deludente, lascia sul terreno il 4,67%.
COMMENTA LA NOTIZIA