1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Chiusura contrastata in Europa: in luce Commerzbank

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Pari e patta per le borse del vecchio continente che hanno concluso l’ottava dando luogo ad una seduta poco movimentata con gli indici che hanno terminato in territorio misto in prossimità dei valori della vigilia. Francoforte termina in ribasso dello 0,11% esattamente come Madrid. Positiva Londra +0,13%, seguita da Amsterdam +0,26%, mentre leggero rosso per Parigi (-0,03%). Chiusura invariata, infine, per Zurigo.
La giornata è stata caratterizzata da volatilità e da scambi contenuti anche a causa della totale assenza di dati macroeconomici rilevanti che potessero accendere l’interesse degli operatori. Neppure il tanto decantato discorso di Ben Bernanke ha risvegliato il mercato dal torpore: il presidente della Fed ha smorzato i timori legati al livello raggiunto dal deficit della bilancia commerciale. Come peraltro ampiamente previsto Bernanke non ha fatto alcun riferimento, neppure implicito, a temi di politica monetaria; e così la giornata è scivolata stancamente verso la chiusura. A livello di singoli titoli segnaliamo Ryanair (+1,3%): la compagnia aerea low-cost ha chiesto un risarcimento al Governo inglese da 3 milioni di sterline per le perdite causate dalla cancellazione dei voli ed dai nuovi criteri di sicurezza introdotti in seguito allo sventato attacco terroristico nell’aeroporto di Heatrow.
Positiva Vodafone Group (+0,8%) dopo la cessione del 25% delle azioni Proximus all’operatore di Tlc Belgacom mentre termina in territorio negativo Prudential (-0,52%) dopo il downgrade incassato da Credit Suisse.
Tra i migliori titoli in Europa segnaliamo Commerzbank che ha registrato a Francoforte un ottimo +4% sulle speculazioni legate al riassetto del sistema bancario tedesco.