1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Indici e quotazioni ›› 

Chiusura contrastata per l’Europa -1

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una prima parte di seduta in territorio negativo, le Borse europee limano le perdite nel pomeriggio, per poi archiviare la seduta contrastata. L’umore è parzialmente migliorato dopo l’apertura di Wall Street e la diffusione dei dati macro americani sopra le attese. Dopo la variazione sull’occupazione calcolata da ADP, anche l’Ism non manifatturiero di luglio ha infatti battuto il consesus. Indicazioni macro capaci di alleviare almeno in parte le preoccupazioni legate alla ripresa economica. La parola cautela continua però a farla da padrona nel Vecchio continente: il Cac40 ha così chiuso gli scambi a +0,23%, mentre l’indice inglese Ftse100 ha segnato un -0,09%. Chiusura sopra la parità per il Dax che ha preso quasi mezzo punto percentuale.
Seduta contrastata per i bancari. Segno meno per Standard Chartered che ha chiuso gli scambi in calo di oltre il 5%. L’istituto finanziario britannico ha registrato nel primo semestre 2010 un utile netto di 2,098 miliardi di sterline, in rialzo dell’11% rispetto al corrispondente periodo del 2009, e superiore alle attese ferme a 2,08 miliardi di sterline.