Chiusura con il segno meno per Piazza Affari: vola Unicredito, maglia nera a STM -2

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 11/10/2011 - 17:49
Giornata nera per Telecom Italia (-2,62% a 0,854 euro) che ha incassato il downgrade da parte di Goldman Sachs. La banca d'affari statunitense ha tagliato il rating della società da neutral a sell. A pesare sulla mossa degli analisti il declino dell'Ebitda, l'eccessivo debito e la mancata ripresa del settore mobile della società di telecomunicazioni. Anche Fitch si è mossa sul gruppo, riducendo l 'outlook sul rating di Telecom Italia a "negativo" dal precedente "stabile". Confermato il giudizio di lungo termine "BBB".
Tra i peggiori del listino meneghino il titolo STM, che ha terminato gli scambi a 5,18 euro arretrando del 4,07 per cento. Ha influito il downgrade da parte di Citi che ha abbassato la raccomandazione da buy a sell, con un prezzo obiettivo sceso a 4,8 dai precedenti 6,73 euro per azione.
Rossa anche Generali (-1,82% a 12,43 euro). Fitch ha abbassato l'outlook della società a negativo, confermando il rating emittente ad A+. A pesare sulla decisione degli analisti il recente downgrade subito dall'Italia, il merito di credito del Belpaese che possiede circa 51 miliardi di euro in titoli di stato e in generale lo scenario economico italiano.
Enel Green Power ha terminato gli scambi in negativo (-2,03% a 1,685 euro) nonostante la notizia dell'avvio della costruzione dell'impianto eolico di Rocky Ridge, nelle contee di Kiowa e Washita, in Oklahoma.
COMMENTA LA NOTIZIA