1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

L’approvazione da parte del parlamento greco delle nuove misure di austerità, condizione essenziale per ottenere la nuova tranche di aiuti e per definire i contorni del secondo piano di salvataggio, permette ai listini Usa di chiudere la terza seduta consecutiva con il segno più. Il Dow Jones ha messo a segno un +0,6% a 12.261,42 punti, +0,83% dello S&P a 1.307,41 e +0,41% per il Nasdaq a 2.740,49. Tra i dati macro rimbalzo per le vendite di case in corso (pending home sale), che dopo il -11,3% di aprile sono salite dell’8,2%. Dal fronte societario +1,45% per il comparto finanziario, all’interno del quale spicca il +3,36% di Citigroup ed il +2,96% di Bank of America. La prima ha capitalizzato la promozione a “buy” da parte della stessa BofA mentre la seconda ha chiuso una controversia legata alle Mbs tramite il pagamento di 8,5 mld di dollari. Segno più anche per gli energetici (+1,18%) che hanno approfittato del calo maggiore delle attese messo a segno dalle scorte di greggio e del conseguente ritorno del petrolio in area 95$. Dal fronte trimestrali +5,02% per Monsanto, che nel terzo trimestre fiscale ha riportato un utile netto di 680 milioni di dollari, +77% rispetto al corrispondente periodo del 2010. Segno più anche per Family Dollar Stores e General Mills (+0,79% e +0,46%) nonostante i numeri trimestrali non proprio esaltanti.