1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Seduta negativa per gli indici a Wall Street, appesantiti dalle notizie in arrivo dal Club Med e dai dati relativi la fiducia dei direttori degli acquisti (Pmi) in Europa e Asia. Indicazioni peggiori delle attese anche dall’indice redatto dalla Fed di Chicago, sceso a -0,45 punti, dagli 0,32 punti precedenti. Il Dow ha terminato la seduta in calo di 1 punto percentuale (-1,05%) a 12.381,26 punti, -1,19% per lo S&P a 1.317,37 e -1,58% per il Nasdaq a 2.758,9. A livello societario vendite sui titoli legati alle risorse di base, con il -1,98% di Freeport Mcmoran Copper and Gold ed il -1,72% di Alcoa. Segno meno per LinkedIn, che ha lasciato sul parterre il 5,15%. Sotto la parità anche Campbell Soup (-0,82%) e Tech Data (-12,28%) che oggi hanno presentato i conti trimestrali. Parità invece per American Express (-0,14%), sulla quale Moody’s ha alzato l’outlook a “stabile”, e segno più per Gap e Mosaic (+0,31% e +2,31%); la prima ha beneficiato della promozione di Deutsche Bank mentre la seconda di quella di Jp Morgan. Debole Apple (-0,24%) penalizzata dalle possibili ripercussioni dell’esplosione nello stabilimento di Chendug della cinese Foxconn, che produce numerose apparecchiature della casa di Cupertino.

Commenti dei Lettori
News Correlate
AUMENTO DI CAPITALE

Carraro: offerta in opzione, sottoscritto il 99,684%

A conclusione dell’offerta in opzione nell’ambito dell’aumento di capitale, Carraro ha annunciato che sono stati esercitati 43.225.974 diritti per la sottoscrizione di 33.620.202 azioni, pari al 99,684% del totale.

Il controvalore complessivo è d…

BANCHE ITALIA

Veneto Banca: Cda chiede intervento Atlante per ricapitalizzazione

Oggi il Cda di Veneto Banca “ha riaffermato – si legge in una nota diffusa dall’istituto – la propria piena fiducia nella prospettiva dell’aggregazione con Banca Popolare di Vicenza come condizione per il rilancio delle due banche, importante per lo …

MERCATI

Chiusura di ottava di poco sotto la parità per le borse europee

Grazie a un miglioramento nella seconda parte innescato dalla revisione al rialzo del Pil statunitense del primo trimestre (+1,2%), i listini europei riducono le perdite e chiudono la settimana di poco sotto la parità.

A Londra il Ftse100 ha term…

MACRO

Stati Uniti: fiducia dei consumatori a 97,1 punti a maggio

Nel mese di maggio l’indice di fiducia dei consumatori elaborato dall’Università del Michigan si è attestato a 97,1 punti, dai 97 di aprile. Nella stima flash il dato era risultato pari a 97,7 punti.