1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Dopo una prima parte di seduta con il segno più Wall Street perde smalto e chiude contrastata. Il Dow Jones ha terminato in rialzo dello 0,28% a 11.555,63 punti, +0,22% dello S&P che si porta a 1.195,19 e rosso di mezzo punto percentuale per il Nasdaq (-0,47%) a 2.515,51. In agenda macro indicazioni contrastanti dallo S&P Case Shiller, che misura i prezzi delle case nelle principali 20 città degli Stati Uniti, in calo a settembre del 3,6% annuo (consenso -3%), e dall’indice preparato dalla Fhfa (Federal Housing Finance Agency), salito dello 0,9% mensile (+0,1%). Sopra le attese anche la fiducia dei consumatori, in crescita a novembre a 56 punti.

Dopo la chiusura dei mercati Standard & Poor’s ha annunciato di aver ridotto il merito di credito di 37 banche, tra cui Bank of America (-3,24%), Goldman Sachs (-1,79%) e Wells Fargo (-0,29%). Tra le altre storie del giorno, crollo per Amr Corp. (-83,95%), nel giorno in cui American Airlines ha avviato le procedure per il Chapter 11. La notizia ha fatto volare i titoli United Continental (+6,33%), Delta Airlines (+4,98%) e JetBlue (+10,33%). Acquisti anche su HP (+1,39%), su cui RBC Capital ha alzato il giudizio ad “outperform” e -3,4% per Netflix, penalizzata dal downgrade a “BB-” da parte degli analisti di Standard & Poor’s. Dal fronte trimestrali profondo rosso per Tiffany (-8,69%) che nel giorno della presentazione dei conti ha fornito un outlook ritenuto troppo debole dagli operatori.