Chiusura Borse Usa

Inviato da Floriana Liuni il Mar, 20/09/2011 - 09:03
Segno meno per Wall Street che ha chiuso lontano dai minimi di seduta. Merito dell'indiscrezione riportata dall'agenzia Reuters, secondo cui la Grecia sarebbe vicina ad un accordo con la troika. Il Dow Jones ha terminato in calo di 108 punti portandosi 11.401,01 (-0,94%), rosso di quasi 12 punti per lo S&P a 1.204,09 (-0,98%) e -9 punti per il Nasdaq a 2.612,83 (-0,36%). In agenda macro l'indice preparato dalla National Home Builders (Nahb), l'associazione nazionale statunitense dei costruttori di case, che a settembre si è attestato a 14 punti. Gli analisti avevano pronosticato un dato in linea con il precedente a 15 punti.
A livello settoriale -2,12% per il comparto finanziario; tra i singoli titoli -7,9% per Morgan Stanley e -4,42% di Citigroup. Tra le notizie del giorno due velocità per Netflix (-7,37%) che ha annunciato che il business legato ai film in streaming verrà separato da quello che relativo la spedizione via posta dei dvd, e Tyco International (+2,4%), che si scinderà in tre diverse entità. Una prima si occuperà della sicurezza domestica, la seconda della sicurezza aziendale e la terza del controllo flussi. Dal fronte trimestrali +4,86% per Lennar, nonostante nel terzo trimestre gli utili siano scesi del 31%. Segno meno infine per Applied Materials (-2,94%) e Caterpillar (-1,51%), bocciate rispettivamente da Goldman Sachs e Raymond James.
COMMENTA LA NOTIZIA