1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La cautela degli investitori in vista del giorno del Ringraziamento spinge al ribasso i listini Usa, che chiudono nei pressi dei minimi di seduta. Il Dow Jones ha terminato in calo del 2,05% a 11.257,55 punti, -2,21% per lo S&P a 1.161,79 e -2,43% del Nasdaq che scende a 2.460,08.

Per quanto riguarda i dati macro, indicazioni peggiori delle attese dalle nuove richieste di sussidio (393 mila unità), dal dato definitivo relativo la fiducia dei consumatori calcolata dall’Università del Michigan (64,1 punti) e dalle spese dei consumatori di ottobre (+0,1 m/m). Sopra le stime invece i redditi personali (+0,4% m/m) e gli ordini di beni durevoli (-0,7%). Due velocità per il PCE (indice dei prezzi delle spese per consumi personali) e per il dato core (calcolato al netto di alimentari ed energetici). Il primo è arretrato dal 2,9 al 2,7% annuo mentre il secondo è passato dall’1,6 all’1,7%.

In evidenza il comparto bancario. La Federal Reserve ha previsto nuovi stress test per le banche ad alta capitalizzazione. Le prove più dure saranno riservate alle sei maggiori banche per volume di operazioni: Bank of America (-4,28%), Citigroup (-3,88%), Goldman Sachs (-1,69%), JPMorgan (-3,5%), Morgan Stanley (-3,62%) e Wells Fargo (-3,01%). Tra le società che hanno presentato i numeri del trimestre +3,89% per Deere & Co, che ha visto gli utili salire da 457,2 a 669,6 milioni di dollari ed il fatturato passare da 6,56 a 7,9 miliardi. -15,5% per Groupon, che ha chiuso sotto quota 17 dollari (16,96$), decisamente al di sotto dei 20$ dell’Ipo (4 novembre).