Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Il rafforzamento del dollaro penalizza i titoli del comparto energetico (-1,5%) e quelli legati alle risorse di base (-1,4%) spingendo al ribasso, dopo un inizio positivo, i listini a Wall Street. Il Dow ha terminato la seduta con un +0,12% a 13.194,1 punti, -0,12% dello S&P a 1.394,28 e +0,03% del Nasdaq a 3.040,73. In agenda macro il +0,4% mensile messo a segno dai prezzi delle importazioni mentre il deficit delle partite correnti negli ultimi 3 mesi del 2011 ha evidenziato un’inaspettata crescita, almeno nelle proporzioni, da 110,3 a 124,1 miliardi di dollari.

Comparto finanziario in particolare evidenza il day-after la pubblicazione dei risultati degli stress test da parte della Federal Reserve. Tra gli istituti coinvolti, 15 su 19 hanno superato la prova. Tra questi troviamo Wells Fargo (+0,12%), Goldman Sachs (-3,35%), Morgan Stanley (-1,74%) e JP Morgan (+0,44%). Tra gli istituti bocciati spiccano Ally Financial e Citigroup (-3,4%). In particolare evidenza anche le accuse di Greg Smith, ex dirigente della divisione derivati per l’Europa, l’Africa ed il Medio Oriente di Goldman Sachs. Secondo Smith l’unico obiettivo del colosso statunitense è la massimizzazione del profitto, anche se questo vuol dire andare contro gli interessi dei clienti.

Commenti dei Lettori
News Correlate
RATING

Germania: S&P’s conferma la tripla A, l’outlook è stabile

S&P Global Ratings ha annunciato di aver confermato la valutazione “AAA/A-1+” assegnata alla Repubblica federale tedesca. “L’outlook stabile riflette la convinzione che nei prossimi due anni i conti pubblici tedeschi e il forte avanzo esterno continu…

NPL

Carige: via libera a cessione portafoglio NPL di 950 milioni a veicolo

In linea con le iniziative strategiche contenute nell’aggiornamento del Piano 2016 – 2020 approvato lo scorso 28 febbraio, oggi il Cda di Carige ha approvato la cessione, da concludere “in tempi brevi e comunque entro il 30/6/2017”, di un portafoglio…

RICAVI PRELIMINARI

Luxottica: +5,2% per il fatturato del primo trimestre, outlook confermato

Grazie al forte contributo di Europa e America Latina, all’andamento favorevole dei cambi e all’ottima performance del marchio Ray-Ban, il primo trimestre di Luxottica si è chiuso con una crescita del fatturato del 5,2% a 2.384 milioni di euro (+1,9%…

MERCATI

Borse europee caute, indicazioni deludenti dal Pil a stelle e strisce

Chiusura di settimana all’insegna della debolezza per le borse europee. A Londra il Ftse100 ha terminato a 7.203,94 punti, lo 0,46% in meno rispetto al dato precedente, il Dax si è fermato a 12.438,01 (-0,05%) e il Cac40 a 5.267,33 (-0,08%). Sopra la…