Chiusura Borse Usa

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 16/03/2012 - 09:01
Dopo un avvio incerto, i titoli finanziari (+1,24%) e quelli del comparto trasporti (+2,42%) spingono al rialzo i listini a Wall Street. Il Dow ha chiuso con un +0,44% portandosi a 13.252,76 punti, +0,51% per il Nasdaq che sale a 3.056,37 e +0,6% dello S&P che ha terminato sopra quota 1.400 punti (1.402,6) per la prima volta negli ultimi 4 anni. In agenda macro indicazioni positive dalle nuove richieste di sussidio, tornate la scorsa settimana ai minimi degli ultimi 4 anni, già toccati a febbraio, in quota 351 mila unità (-14 mila rispetto alla precedente rilevazione). Indicazioni migliori delle attese sono arrivate anche dal manifatturiero, con gli indici regionali di Philadelphia e New York saliti rispettivamente a 12,5 ed a 20,2 punti. Dal fronte prezzi, il Ppi di febbraio ha registrato un +0,4% (+0,2% per l'indice "core").

Nel comparto finanziario spicca il +4,52% di Bank of America tornata in quota 9 dollari per azione (9,24$) per la prima volta dallo scorso agosto. Segno più anche per Citigroup (3,01%) e JPMorgan Chase (+2,57%). Due velocità invece per AMD (+6,31%), promossa a "buy" da Jefferies, e per eBay (-2,1%) penalizzata dal downgrade a "neutral" annunciato dagli analisti del Credit Suisse. Tra le altre notizie del giorno -0,39% per Ross Stores, che ha chiuso il quarto trimestre con profitti in crescita del 19% a 192 milioni e ricavi a 2,4 miliardi, e -1,41% per Cisco, che ha annunciato di voler acquistare NDS Group, società fornitrice di software video e prodotti per la sicurezza, per 5 miliardi di dollari. Chiudiamo infine con Apple (-0,68% a 585,56$) che nella prima parte di seduta ha toccato la fatidica soglia dei 600 dollari.
COMMENTA LA NOTIZIA