Chiusura Borse Usa

Inviato da Flavia Scarano il Gio, 08/03/2012 - 08:57
Chiusura con il segno più per gli indici statunitensi, spinti al rialzo dall'ottimismo che circonda l'operazione di swap sul debito greco e dalle indicazioni arrivate dal mercato del lavoro. Secondo la stima Adp, che funge da antipasto in vista dei dati ufficiali in calendario per venerdì prossimo, a febbraio il settore privato statunitense ha registrato un saldo positivo delle buste paga di 216 mila unità. In agenda macro anche i dati relativi la produttività ed il costo del lavoro, saliti nel quarto trimestre rispettivamente dello 0,9% e del 2,8% congiunturale. Nel corso della seduta i listini hanno inoltre beneficiato dell'indiscrezione, riportata dal Wall Street Journal, secondo cui la Federal Reserve starebbe considerando la possibilità di introdurre una nuova forma di allentamento quantitativo. Nella nuova versione del quantitative easing la liquidità immessa dalla banca centrale tramite l'acquisto di titoli a lungo termine verrebbe sterilizzata attraverso l'accensione di prestiti a breve. Il Dow Jones ha così chiuso la seduta con un +0,61% a 12.837,33 punti, +0,69% per lo S&P che si porta a 1.352,63 e +0,87% del Nasdaq che sale a 2.935,69.

Nel corso della seduta l'attenzione degli operatori è stata rivolta a San Francisco dove Apple (+0,08%) ha presentato la nuova versione dell'iPad. Tra le altre notizie del giorno +1,24% per Ford che a febbraio ha registrato una crescita delle vendite in Cina del 28%, e +1,9% di General Electric che ha confermato l'outlook 2012. Il conglomerato statunitense ha inoltre annunciato di aver stretto un accordo di partnership con Chesapeake Energy (+2,21%) nel settore del gas naturale. Per quanto riguarda i giudizi, Standard & Poor's ha abbassato il rating di Jc Penney (+0,83%) da "BB+" a "BB" mentre Jefferies ha ridotto la valutazione su Kraft Foods (-1,15%) da "buy" a "hold".
COMMENTA LA NOTIZIA