Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Bernanke spinge gli acquisti a Wall Street. L’ottava dei listini statunitensi inizia all’insegna degli acquisti grazie alle parole di Ben Bernanke. Secondo il n.1 della Federal Reserve ulteriori miglioramenti del mercato del lavoro ” richiedono una più rapida espansione della produzione e della domanda da parte di consumatori e imprese, processo che può essere sostenuto proseguendo con politiche accomodanti”. Il Dow ha così inaugurato l’ottava con un +1,23% a 13.241,63 punti, +1,39% per lo S&P a 1.416,51 e +1,78% del Nasdaq a 3.122,57. Le indicazioni arrivate dal fronte macro hanno invece deluso le attese del mercato. Gli indici regionali di Chicago e Dallas si sono rispettivamente attestati a -0,09 ed a 10,8 punti mentre il dato relativo i compromessi immobiliari a febbraio ha evidenziato un calo di mezzo punto percentuale.

A livello di singoli titoli +1,29% per Amgen che ha annunciato che la fase Phase Ib dello studio clinico sull’anticorpo monoclonale umano AMG 145, destinato a combattere l’innalzamento del colesterolo, ha finora ottenuto “risultati positivi”. Per quanto riguarda i giudizi, denaro su Finish Line e Foot Locker (+2,23 e +3,65%) spinte al rialzo dalla promozione a “buy” annunciata dagli analisti di Longbow Research. Rosso invece per Micron Technology (-1,79%), su cui Oppenheimer ha ridotto il giudizio a “market perform”, e Safeway (-3,36%), che per il Credit Suisse da “outperform” passa a “neutral”.

Commenti dei Lettori
News Correlate
USA

Wall Street: scambi misti sul mercato futures dopo Pil deludente

Futures misti sulle piazze americane dopo la pubblicazione del dato sul Pil annualizzato del primo trimestre 2017. L’economia statunitense è cresciuta al ritmo più debole degli ultimi tre anni nei primi tre mesi dell’anno. Questa dinamica è stata det…

MACRO

Stati Uniti: crescita economica ai minimi da tre anni nel Q1

Nel primo trimestre la crescita statunitense si è attestata allo 0,7%, in calo rispetto al 2,1% degli ultimi tre mesi del 2016. Si tratta del dato minore degli ultimi tre anni. Gli analisti avevano stimato un +1,3%.

Russia: banca centrale taglia i tassi al 9,25%

La banca centrale russa ha deciso di tagliare il tasso chiave portandolo dal 9,75% all’attuale 9,25 per cento. I mercati si attendevano un taglio, ma stimavano una discesa al 9,50 per cento. “L’inflazione si sta muovendo verso il target fissato, le a…

BORSA ITALIANA

Piazza Affari avanti adagio: splende Mediobanca, Atlantia cede terreno

Mattinata interlocutoria per i mercati azionari europei che non si discostano di molto dalla parità quando si è da poco oltrepassata metà seduta. Piazza Affari segna una fra le migliori performance del continente, agevolata dalle ricoperture sui banc…