Chiusura Borse Usa

Inviato da Flavia Scarano il Mar, 20/03/2012 - 08:54
Nonostante un calo nell'ultima parte, ed i guadagni messi a segno la scorsa settimana, le borse Usa riescono a chiudere la seduta con il segno più. Il Dow Jones ha terminato in parità (+0,05%) a 13.239,13 punti, +0,4% per lo S&P a 1.409,75 e +0,75% del Nasdaq a 3.078,32. Indicazioni deludenti dall'unico dato macro della giornata, quello relativo l'andamento del comparto immobiliare preparato dalla NAHB (National Home Builders, l'associazione nazionale statunitense dei costruttori di abitazioni) che a marzo si è confermato a 28 punti (consenso 30 punti).

Nel comparto -0,62% per D.R. Horton su cui Standard & Poor's ha incrementato l'outlook sul rating "BB-" da "stabile" a "positivo". Tra le storie del giorno troviamo Apple (+2,65%) e Ups (+3,44%). Il colosso di Cupertino, che si è fermato sopra quota 600 dollari a 601,1, ha annunciato che impiegherà parte della liquidità-monstre, pari a quasi 100 miliardi di dollari, tramite la distribuzione di un dividendo trimestrale di 2,65 dollari ed un piano di buyback da 10 miliardi di dollari. In particolare evidenza anche Ups che grazie all'acquisizione della rivale Tnt darà vita al primo gruppo mondiale nel settore delle spedizioni e del trasporto pacchi. Tra i finanziari seduta decisamente altalenante per Bank of America (-2,76%) che dopo esser tornata sopra quota 10 dollari per la prima volta negli ultimi 7 mesi ha chiuso a 9,53 dollari. Per quanto riguarda i giudizi, +2,72% per Gap, promossa ad "outperform" da BMO Capital Markets, e +0,27% per eBay nonostante il downgrade di Citigroup (+1,31%) a "neutral".
COMMENTA LA NOTIZIA