Chiusura Borse Usa

Inviato da Flavia Scarano il Mer, 23/05/2012 - 08:59
Papademos spinge al ribasso i listini statunitensi. Dopo aver passato gran parte della seduta sopra la parità, nel finale gli indici a Wall Street sono stati penalizzati dalle dichiarazioni dell'ex premier ellenico, che ha fatto sapere che le autorità greche hanno considerato l'ipotesi della possibile uscita di Atene dall'Eurozona. Il Dow ha terminato in parità (-0,01%) a 12.502,81 punti, +0,05% per lo S&P a 1.316,63 e -0,29% del Nasdaq a 2.893,08.

Indicazioni contrastanti dai dati macro. Sotto le stime l'indice manifatturiero Richmond Fed, passato a maggio da 14 a 4 punti, mentre le vendite di case esistenti sono salite più delle attese a 4,62 milioni di unità. Tra le società che hanno presentato i conti, rally per Urban Outfitters (+7,42%) e seduta decisamente positiva per Williams-Sonoma (+3,34%) e Best Buy (+1,6%). Segno meno invece per Google (-2,17%), che ha perfezionato l'acquisizione della divisione di telefonia cellulare di Motorola, Motorola Mobility, e profondo rosso per Facebook (-8,9% a 31 dollari), penalizzata dal giudizio di Morgan Stanley (+0,91%), advisor e lead book runner dell'Ipo. MS mentre lavorava al collocamento del n.1 dei social network ha rivisto al ribasso le stime sui ricavi della società.
COMMENTA LA NOTIZIA