1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Ancora una chiusura con il segno meno per i listini a stelle e strisce. Oltre alle ormai solite tensioni in arrivo dall’Europa, Wall Street è stata spinta al ribasso dalle indicazioni macroeconomiche che hanno evidenziato la conferma delle nuove richieste di sussidio 370 mila unità, il calo a -5,8 punti registrato dall’indice redatto dalla Fed di Philadelfia (consenso 10 punti) ed il -0,1% del superindice. Il Dow Jones ha terminato con un rosso dell’1,24% a 12.442,49 punti, -1,51% per lo S&P che si porta a 1.304,86 e -2,1% del Nasdaq a 2.813,69.

A livello settoriale una delle peggiori performance è stata registrata dai finanziari (-1,84%), spinti al ribasso dal -4,31% registrato da JP Morgan. Secondo il New York Times le perdite provocate dalla “balena londinese” potrebbero essere superiori del 50% rispetto ai 2 miliardi di dollari inizialmente stimati. In evidenza anche i titoli del comparto retail. Wal-Mart è salito del 4,21% grazie a ricavi e utili che nel Q1 hanno battuto le attese. Segno meno invece per Stage Stores (-2,2%), per Ross Stores (-2,52%) e per Dollar Tree (-6,09%). In attesa dell’attesissimo debutto, il prezzo di un’azione Facebook è stato fissato a 38 dollari, pari ad una capitalizzazione totale di 104 miliardi di dollari.