1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Nonostante qualche incertezza iniziale gli indici a Wall Street chiudono la seduta con il segno più. La seduta è stata sostenuta dalle indicazioni arrivate dalle trimestrali e dal dato relativo la crescita economica nel primo trimestre, che potrebbe indurre la Federal Reserve ad approvare nuove misure per sostenere la ripresa statunitense. Nei primi tre mesi del 2012 il Pil statunitense è avanzato del 2,2 per cento, contro il +3% del Q4 2011. Gli analisti avevano previsto un rallentamento meno marcato (+2,5%). Sopra le attese invece il dato definitivo relativo la fiducia dei consumatori misurato dall’Università del Michigan, salito a 76,4 punti. Il Dow Jones ha terminato l’ottava in rialzo dello 0,18% a 13.228,31 punti, +0,24% per lo S&P che supera quota 1.400 attestandosi a 1.403,36 e +0,61% del Nasdaq a 3.069,2 punti. Su base settimanale i tre indici hanno rispettivamente messo a segno un +1,53, un +1,8 ed un +2,29 per cento.

Tra le società che hanno presentato i conti societari, vendite su Starbucks (-5,32%) e Procter & Gamble (-3,63%), penalizzate dalle stime sui conti dei prossimi mesi. Segno meno anche per Goodyear (-5,11%), che nel primo trimestre ha registrato un rosso di 11 milioni di dollari, e per Ford (-2,27%), i cui utili sono scesi a 1,4 miliardi di dollari. Chiusura in parità invece per Merck (-0,03%) e Chevron (-0,02%) e rally di Amazon.com (+15,75%), il cui fatturato, spinto al rialzo dalle vendite del Kindle, è balzato del 34% a 13,2 miliardi di dollari. Il titolo ha inoltre beneficiato delle promozioni a “buy” arrivate da Nomura e Bank of America (-0,24%).