Chiusura Borse Usa

Inviato da Flavia Scarano il Ven, 06/07/2012 - 08:53
Chiusura con il segno meno per gli indici a Wall Street. Nel giorno in cui la Bce e la Banca centrale cinese hanno tagliato il costo del denaro e la Bank of England ha ampliato di 50 miliardi il piano di acquisto asset, i listini a statunitensi hanno chiuso la seduta in territorio negativo . Il Dow Jones ha terminato in rosso dello 0,36% a 12.896,67 punti, -0,47% dello S&P a 1.367,58 e perfetta parità del Nasdaq a 2.976,12 punti. Gli operatori non si sono fatti influenzare più di tanto dalle indicazioni arrivate dai dati macro. A giugno l'indice Ism relativo il settore servizi è sceso da 53,7a 52,1 punti mentre i dati arrivati dal mercato del lavoro sono risultati migliori del previsto . La scorsa settimana le nuove richieste settimanali di sussidio di disoccupazione sono scese a 374 mila unità mentre secondo la stima Adp il settore privato a giugno ha registrato un saldo positivo di 176 mila unità (consenso +95 mila).

A livello settoriale riflettori puntati sui retailers nel giorno dei dati sulle vendite same-store nel mese di giugno. Chiusura sotto la parità per Target (-1,09%) mentre Walgreen (+0,88%), Gap (+1,01%), Macy's (+2,73%) e Limited Brands (+4,49%) hanno terminato con il segno più. Due velocità invece per General Motors (-0,63%), che a giugno ha registrato una crescita delle vendite cinesi del 10,1% annuo, e per US Airways (+1,97%), il cui volume di passeggeri è cresciuto dell'1,7%. Tra le altre storie del giorno +13,44% per Netflix che il mese scorso ha visto le ore di streaming superare per la prima volta quota 1 miliardo e +1,76% per Apple che ha chiuso sopra quota 600 dollari (609,94).
COMMENTA LA NOTIZIA