1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Torna il segno più a Wall Street. Dopo sei sedute in territorio negativo, l’ottava dei listini statunitensi inizia all’insegna degli acquisti grazie alle indicazioni incoraggianti arrivate dal G8 di Camp David. Meglio del previsto anche l’unico dato macro del giorno, l’indice Cfnai di aprile, salito da -0,44 a +0,11 punti. Il Dow Jones ha chiuso con un +1.09% a 12.504,48 punti, +1,6% per lo S&P a 1.315,99 e +2,46% del Nasdaq che sale a 2.847,21 punti.

Tra le storie del giorno spicca il -10,99% di Facebook che, priva del sostegno garantito dalle banche sottoscrittici, ha chiuso a 34,03 dollari, 4 dollari in meno rispetto al collocamento. Oltre che dallo scetticismo sulle prospettive del modello di business, il titolo è risultato penalizzato dalla class action intentata da un gruppo di utenti californiani che accusano il social network fondato da Mark Zuckerberg di violazione della privacy. Sul Nasdaq spicca anche il +5,83% di Apple nel giorno dello storico incontro tra Tim Cook ed il Ceo di Samsung Gee-Sung Choi nell’ambito della guerra dei brevetti da tempo in corso tra le due società. Nel comparto finanziario -2,93% per JP Morgan che ha fatto sapere di aver sospeso il piano di buy-back. Intanto la Commodity Futures Trading Commission ha annunciato, per bocca del presidente Gary Gensler, di aver avviato un’indagine sulla perdita-monstre registrata dalla “balena londinese”. Nel settore -2,43% per BlackRock, penalizzata dalla notizia che la britannica Barclays metterà sul mercato la quota detenuta (19,6%) nel capitale dell’asset manager statunitense. Chiudiamo con il +1,04% di Yahoo! che ha raggiunto un accordo tramite il quale il patron di Alibaba Group, Jack Ma, riacquisterà circa la metà del 40% detenuto dal motore di ricerca nel colosso dell’e-commerce cinese.