1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

Chiusura Borse Usa

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Segno più per le borse statunitensi. Le indiscrezioni relative l’approvazione di misure per favorire la crescita da parte delle autorità cinesi ed il crescente sostegno ai partiti pro-austerità in Grecia hanno permesso a Wall Street di chiudere la seduta in territorio positivo. Il Dow Jones ha terminato con un rialzo di un punto percentuale (+1,01%) a 12.580,69 punti, +1,11% per lo S&P a 1.332,42 e +1,18% del Nasdaq a 2.870,99. Indicazioni contrastanti dai dati macro. Peggio delle attese la fiducia dei consumatori, scesa a 64,9 punti a maggio, e l’indice che misura l’attività manifatturiera redatto dalla Federal Reserve di Dallas, passato da -3,4 a -5,1 punti. Meglio del previsto invece lo S&P Case Shiller che a marzo ha registrato un calo dei prezzi delle abitazioni nelle principali città degli Stati Uniti del 2,6% annuo, dal -3,5% della precedente rilevazione.

Nel comparto finanziario +4,06% per Bank of America che ha tagliato le stime sugli utili per azione del secondo trimestre di Goldman Sachs (+1,68%), Morgan Stanley (+2,94%), Citigroup (+2,08%) e J.P. Morgan (+0,39%). JPM ha annunciato di aver venduto circa 25 miliardi di titoli per provare a compensare gli oltre 2 miliardi di perdite causate dal trader conosciuto, a causa delle dimensioni delle sue operazioni, come la “balena londinese”. Per quanto riguarda i giudizi, rally per Peabody Energy (+5,61%), promossa da Goldman Sachs a “buy”, e acquisti su Foot Locker (+1,08%), che ora Deutsche Bank consiglia di “acquistare”. Chiudiamo con il tonfo di Facebook che ha chiuso con un -9,62% a 28,84 dollari. Secondo indiscrezioni riportate da Reuters, il social network fondato da Mark Zuckerberg sarebbe disposto a pagare più di un miliardo di dollari per acquisire il browser sviluppato da Opera Software (+20,07%).