1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3.  ›› 

I chimici festeggiano in Borsa i buoni conti, la spinta arriva dai prodotti per agricoltura

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Titoli chimici in rialzo sui listini europei, in scia alle buone trimestrali. Questa mattina i conti della norvegese Yara International hanno confermato il buon trend del settore, trainato dal business dei prodotti per l’agricoltura. Sono stati infatti fertilizzanti ed erbicidi ad aver guidato la performance nel primo trimestre della tedesca Bayer, dell’americana Dow Chemical e ora della norvegese Yara. “Yara riporta risultati trimestrali forti, grazie all’aumento dei prezzi dei fertilizzanti che ha più che compensato i maggiori costi energetici”, ha commentato oggi il presidente e amministratore delegato del gruppo, che ha chiuso i primi tre mesi dell’anno con un utile netto di 2,89 miliardi di corone (pari a 550 milioni di dollari), in rialzo rispetto agli 1,52 miliardi di corone dell’analogo periodo del 2010. Il risultato è migliore delle stime degli analisti ferme a 2,39 miliardi di corone. Battute le attese, sempre grazie ai prodotti per l’agricoltura, anche per Bayer, che ieri ha rivisto al rialzo le stime per l’anno in corso. Il gruppo chimico-farmaceutico tedesco prevede di chiudere il 2011 con un fatturato compreso tra 36 e 37 miliardi di euro (la precedente stima era di 36-36 miliardi). Sempre ieri, anche il colosso Usa Dow Chemical ha beneficiato della divisione CropScience per realizzare una crescita del 17,8% dei margini.
La buona performance sui conti societari si riflette in Borsa. In questo momento lo STOXX Europe 600 Chemicals è il miglior indice settoriale con un +0,70%. Tra i singoli nomi, in evidenza Yara con un progresso di oltre 6 punti percentuali.