Champions in dubbio per il Milan

Inviato da Daniela La Cava il Gio, 27/07/2006 - 09:37
Il caso Milan sotto la lente d'ingrandimento dell'Uefa. Alla luce della sentenza di appello di ieri su calciopoli che ha riaperto la porta della Champions legaue ai rossoneri, i ricorsi degli altri club europei non sono tardati ad arrivare. L'ultima parola sul futuro dei rossoneri in coppa dei campioni spetta a un comitato d'urgenza formato dal presidente della Uefa. A scendere in campo e guidare la protesta contro la squadra di capitan Maldini ci ha pensato Gervais Martel, Presidente del Lens, quarto nel campionato francese e iscritto alla Coppa Uefa. "Per essere iscritti i club devono essere eticamente corretti - ha detto Martel che ha poi inasprito i toni dicendo, sarebbe incredibile che una squadra privata del titolo di campione d'Italia partecipasse alla competizione più importante d'Europa". E a far ben sperare il presidente della squadra francese sono: da un lato la condanna a nove mesi di inibizione inflitta a Adriano Galliani e dall'altro la non assegnazione dello scudetto 2005-2006, finito nelle bacheca di via Durini. Il Milan rischierebbe davvero l'esclusione dalla Champions, ma la non iscrizione da parte dell'Uefa significherebbe sconfessare l'operato della Federcalcio italiana.
COMMENTA LA NOTIZIA