Cftc: azzerate le posizioni corte sul dollaro

Inviato da Redazione il Mar, 08/02/2005 - 15:02
Il report settimanale della Commodity Futures Trading Commission, agenzia indipendente creata dal Congresso degli Stati Uniti per la regolazione delle borse merci, segnala per la settimana chiusasi lo scorso 1 febbraio, ossia prima del G7 e del discorso di Greenspan, un azzeramento delle posizioni speculative assunte puntando a un indebolimento del dollaro verso euro e yen. Si segnala invece il massimo storico raggiunto dalle posizioni lunghe sul dollaro australiano contro il dollaro statunitense. Sul mercato azionario sono aumentate le posizioni nette corte su derivati relativi all'indice S&P500 mentre quelle inerenti l'indice Nasdaq100, sempre ribassiste, sono rimaste invariate.
COMMENTA LA NOTIZIA