Cementiferi: gestori, resteranno ancora costruttori di performance

Inviato da Redazione il Gio, 13/10/2005 - 17:57
Quotazione: CEMENTIR
Quotazione: ASTALDI
La febbre per il cemento non è destinata a scendere nei prossimi mesi. Italcementi, Cementir, Buzzi Unicem e Garboli-Conicos è un poker da tenere stretto nella manica. La pensa così la maggior parte dei gestori interpellati da Finanza.com. Merito della strategia dell'internazionalizzazione intrapresa a suon di gare vinte da Italcementi e Cementir. "L'effetto negativo del rialzo del petrolio viene neutralizzato in maniera più che efficace con l'espansione in quei Paesi in cui le prospettive di business sono ottime e i costi vengono facilmente traslati sui clienti", spiega Gabriele Parini, analisti di AbaxBank, aggiungendo che il settore strizza l'occhio all'ottimismo. Gli fa eco anche Massimo Magistroni di Optima. Il gestore sottolinea che questi titoli sono caratterizzati da basso beta quindi sono porti ideali per gli investitori che vogliono garantirsi buoni ritorni senza rischiare troppo.
COMMENTA LA NOTIZIA