FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cdc si sta avviando a concludere un 2005 inferiore alla attese e che ha spinto la società pisana a ridimensionare gli obiettivi per i prossimi anni adottando un piano “più prudente” rispetto a quello varato lo scorso autunno. “Il nuovo piano triennale ha rivisto al ribasso gli obiettivi di crescita alla luce dell’andamento negativo del mercato nel 2005”, ha detto l’amministratore delegato di Cdc Leonardo Pagni, nel corso della presentazione alla comunità finanziaria del nuovo piano 2006-08. “Abbiamo voluto presentare obiettivi più prudenziali rispetto a quanto fatto in precedenza con una visione più cauta delle prospettive di crescita del mercato di riferimento”. Pagni ha aggiunto che “continua a persistere la debolezza del canale Computer Discount che pesa molto sulla marginalità, e la società sta implementando gli sforzi per recuperare in tale ambito”. Infine lo start up di Compy Superstore ha inciso negativamente sui conti 2005 per circa 2 milioni di euro, di cui 1,5 milioni nel solo III trimestre.