Cdc: il cda delibera buy back per massimo 2 mln di euro

Inviato da Redazione il Mar, 14/02/2006 - 19:21
Quotazione: CDC *
Il consiglio di amministrazione di Cdc, anche alla luce di un atteso recupero di redditività nel corso del 2006, ha deliberato di procedere alla realizzazione di un piano di riacquisto di azioni proprie sul
mercato, su massime 300mila azioni ordinarie (pari al 2,45% del capitale
sociale), e comunque per un controvalore complessivo massimo di 2,0 milioni di euro. Il piano di riacquisto inizierà in data 1 marzo 2006. Il prezzo di riacquisto non sarà superiore né inferiore del 10% al prezzo di
riferimento registrato dal titolo nella seduta di Borsa precedente ogni singola operazione e
comunque non potrà superare il prezzo massimo di 10,5 euro per azione. Il numero massimo di azioni ordinarie acquistabili giornalmente non potrà superare il 25% del
totale degli scambi giornalieri, e comunque il quantitativo di 35.000 azioni. Nel corso del 2006 - lo si apprende da una nota della società - Cdc si attende un significativo recupero della redditività alla luce della crescita dei ricavi di vendita, già registrata nella seconda metà del 2005 e confermata dal trend
dell'inizio del 2006, dell'avanzamento del progetto Superstore, in joint venture con Unicoop Firenze e dell'impatto delle azioni di riduzione dei costi operativi già avviate.
COMMENTA LA NOTIZIA