1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Cattolica Ass: effettua closing con CR San Miniato per rinnovo accordo distribuzione fino a 2020

QUOTAZIONI Cattolica Ass
FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

Cattolica Assicurazioni e la Cassa di Risparmio di San Miniato hanno perfezionato oggi l’accordo per la distribuzione in esclusiva fino al 2020 di prodotti assicurativi attraverso le filiali della banca procedendo, secondo gli obiettivi prefissati, al contestuale acquisto da parte di Cattolica del 34% del capitale di San Miniato Previdenza. In questo modo, Cattolica Assicurazioni giunge a detenere il 100% di San Miniato Previdenza.

Commenti dei Lettori
News Correlate
PARTECIPAZIONI RILEVANTI

Cattolica Assicurazione: Norges Bank scende al 2,968%

Norges Bank è sceso al 2,968% di Cattolica Assicurazione dal precedente 3,001% (relativo al 30 novembre 2016). Lo rileva Consob, nella nota di aggiornamento delle partecipazioni rilevanti delle società quotate in Borsa.

Cattolica Assicurazioni: Norges Bank scende al 2,999% dal precedente 3,066%

Norges Bank ha ridotto l’esposizione nel capitale di Cattolica Assicurazioni, portandola al 2,999% dal precedente 3,066% dell’ultima rilevazione, datata 18 ottobre 2016. L’operazione, riportata da Consob nella nota di aggiornamento delle partecipazioni rilevanti delle società quotate, è datata 29 novembre 2016.

BORSA ITALIANA

Cattolica Assicurazioni: pesa il recesso della jv con Pop. Vicenza, titolo in asta di volatilità

Borsa Italiana ha sospeso le contrattazioni sul titolo Cattolica Assicurazioni per eccesso di ribassi. La perdita teorica delle azioni è di -8,71%. Il titolo passa di mano a 5,51 euro. La compagnia assicuratrice paga pegno sul recesso della joint venture con la Banca Popolare di Vicenza. La partnership era finalizzata alla creazione di una bancassurance. […]

RATING

Cattolica: S&P’s conferma il rating, l’outlook è stabile

Standard & Poor’s oggi ha confermato il rating di Cattolica a “BBB-” e l’outlook stabile. Stabile anche lo stand-alone credit profile (SACP) di Cattolica a “bbb+”, “più elevato -riporta la nota dell’istituto- di due notch rispetto al financial strength rating BBB-, che rimane limitato da quello della Repubblica Italiana, secondo quanto previsto dai criteri dell’agenzia”.