1. Home ›› 
  2. Notizie ›› 
  3. Notizie Italia ›› 

Caso Vodafone: Adusbef invia lettera a Garante Tlc per accertare quanti hanno aderito

FACEBOOK TWITTER LINKEDIN

La martellante e dispendiosa campagna pubblicitaria di Vodafone, che ha indotto migliaia di consumatori a ritenere che potevano tranquillamente trasferire la linea fissa Telecom,con soppressione del canone, al telefonino portatile,era di una ingannevolezza e scorrettezza così chiara e lampante, da essere stata vietata anche dal Tribunale di Roma. Questo il commento che arriva dall’Adusbef. L’associazione dei consumatori a seguito del lancio di quella suggestiva campagna pubblicitaria aveva immediatamente denunciato i due maggiori profili di ingannevolezza del messaggio, sia nella previsione della cessazione del pagamento del canone Telecom, che ha ingenerato nella comunità degli utenti il convincimento del superamento dell’assoggettamento ad ogni tipo di contributo fisso, che la possibilità di trasferire il proprio numero fisso nel numero telefonico di Vodafone, inducendo così gli utenti a trasferirsi a quell’operatore per i vantaggi inesistenti. Adusbef ha quindi inviato ancora una volta una lettera all’Autorità per le Garanzie nelle Comunicazioni chiedendo di accertare quanti siano stati i consumatori che hanno aderito alla suggestiva proposta commerciale di Vodafone, chiedendo il distacco dalla linea fissa di Telecom, che rischiano di trovarsi senza più linea telefonica, anche con la finalità di quantificare i danni ricevuti che dovranno essere risarciti.