Case, Istat: prezzi ancora in discesa nel terzo trimestre

Inviato da Daniela La Cava il Ven, 10/01/2014 - 17:38
Prosegue il calo dei prezzi delle case. Nel terzo trimestre del 2013, sulla base delle stime preliminari, l'indice dei prezzi delle abitazioni acquistate dalle famiglie sia per fini abitativi sia per investimento ha accusato una contrazione dell'1,2% rispetto al trimestre precedente e del 5,3% nei confronti dello stesso periodo del 2012. Lo rende noto l'Istat in una nota. La flessione congiunturale registrata nel penultimo trimestre dell'anno è l'ottava consecutiva ed è di ampiezza doppia rispetto a quella rilevata nel secondo (-1,2% rispetto a -0,6%): questo andamento va ascritto in parte a fattori stagionali. La diminuzione dei prezzi su base annua è pari al 5,3%, (la settima consecutiva), valore più contenuto di quello registrato nel trimestre precedente (-5,9%). Al calo congiunturale contribuiscono le diminuzioni dei prezzi sia delle abitazioni esistenti (-1,3%) sia di quelle nuove (-0,5%). Analogamente, la flessione su base annua è la sintesi della diminuzione dei prezzi sia delle abitazioni esistenti (-6,8%) sia di quelle di nuova costruzione (-2%). Il dato diffuso dall'Istat sull'andamento dei prezzi nel terzo trimestre conferma la tendenza recessiva ancora in atto nel mercato immobiliare. Così Luca Dondi, direttore generale di Nomisma, commentando i numeri dell'Istat sul mattone.
COMMENTA LA NOTIZIA